Welcome to the Melisi Lab website in the Section of Medical Oncology of the Department of Medicine at the University of Verona.

Banner Airc

Nessuna traduzione trovata

finanziamenti AIRC

Il periodico “Fondamentale” dedica la copertina al Dott. Melisi ed alle ricerche della DMCO unit

 

Il medico-ricercatore con il pancreas nel mirino

big_ottobre_13-2

Conciliare laboratorio e assistenza ai malati non è affatto semplice, ma il giovane medico partenopeo, dopo una parentesi texana, ha imparato a mettere insieme il meglio di ogni disciplina al servizio del malato

«La mia esperienza più importante dal punto di vista della formazione professionale è avvenuta a Houston: lì ho trascorso quattro anni presso il famosissimo MD Anderson Cancer Center, dopo essermi specializzato in oncologia all’Università Federico II di Napoli, dove mi ero anche laureato a pieni voti in medicina. Un bell’exploit per chi – orgoglio di mamma e papà – è stato il primo laureato della sua famiglia».

«Mia moglie Alessandra, anche lei napoletana, a Houston voleva mettere radici e non desiderava tornare. Ora però a Verona stiamo molto bene. È una città a misura di bambino, perfetta per i piccoli Lorenzo e Miriam, e io qui, grazie al sostegno di AIRC, ho ricreato il mio piccolo MD Anderson, continuando ad occuparmi al terzo piano dei pazienti del reparto di oncologia diretto dal Prof. Giampaolo Tortora, un attivita’ clinica che da il vero senso di quel che si fa al piano terra, tra microscopi e vetrini nel nostro attrezzatissimo laboratorio».

«Per me la ricerca ha un valore soprattutto quando si sviluppa nel tempo, raccontando con sempre maggiore dettaglio una storia che ha un inizio nelle osservazioni in laboratorio e che procede fino allo sviluppo di nuove terapie per i pazienti. Il mio obiettivo è capire i meccanismi che permettono al carcinoma pancreatico di resistere all’effetto dei farmaci chemioterapici e antiangiogenetici».

 

I giovani scienziati di AIRC fanno rete per la seconda volta

AIRC - Start Up Meeting, Bologna 04/03/2013La creazione di collaborazioni tra scienziati impegnati sullo stesso fronte è alla base di una ricerca di successo: a Bologna si sono riuniti i titolari dei finanziamenti AIRC Start-Up, che premiano solo quei ricercatori giovani che hanno dimostrato di avere le potenzialità per diventare i futuri leader della ricerca sul cancro.

Ecco com’è andata: –>http://goo.gl/guefH